Pedonalizzare Il Centro Storico: Cosa ne pensano residenti e Commercianti

IMG_2550
Intervista con Valeria Viola e Rita Ferrara – Ass. Mandamento Tribunali

L’associazione è costituita da residenti e commercianti del Mandamento Tribunali del centro storico che da tempo si mobilitano sul tema della pedonalizzazione nel centro storico. A questo proposito l’associazione ha proposto un progetto di pedonalizzazione del centro storico basato sulla chiusura al traffico di percorsi. Questi passerebbero per strade che di fatto sono già pedonali e collegano alcune tra le piazze principali.
L’associazione, favorevole ad una pedonalizzazione attraverso percorsi, è invece contraria alle micropedonalizzazioni di singole piazze che di fatto porterebbero ad un peggioramento delle condizioni di vivibilità del centro storico. La chiusura al traffico di singole piazze favorirebbe infatti solo i proprietari dei pub notturni i cui numerosi avventori costituiscono però motivo di disturbo per i residenti dell’area. Questi sono spesso noncuranti dei residenti che vivono in centro, passano infatti per le strade con musica a tutto volume, sono fonte di rumore fino a tarda notte, orinano in strada piuttosto che nei bagni dei pub etc. A ciò va aggiunto che non tutti i gestori e proprietari dei locali si adeguano alle norme di legge su volume e occupazione di suolo pubblico. Spesso per potere aumentare gli incassi queste norme vengono facilmente trasgredite. La movida del centro storico viene da loro vista come fonte di degrado per l’area in quanto spinge all’esodo un numero sempre più alto di residenti non più disposti a sopportare il caos notturno. Tale fenomeno ha anche trasformato notevolmente il mercato immobiliare dell’area. Infatti i proprietari dei piani alti dei palazzi sempre più sono disposti a svendere le loro proprietà mentre contemporaneamente aumentano notevolmente i prezzi dei piani terra che acquistano un valore commerciale enorme per chi abbia l’intenzione di aprire un locale notturno. Tutto ciò andrebbe a scapito dei piccoli commercianti che vedendo salire i prezzi delle proprie attività a piano terra si vedono costretti ad abbandonare l’attività.
Un altro elemento che mina la vivibilità del centro storico è l’assoluta assenza di controlli da parte delle autorità, sia per quanto riguarda le questioni di igiene pubblica e sicurezza, sia per quanto riguarda il volume della musica, che per quanto riguarda le autorizzazioni di occupazione del suolo pubblico. In definitiva secondo le intervistate le pedonalizzazione sono auspicabili per migliorare la qualità della vita del centro storico ma è importante che vengano fatte garantendo l’ordine pubblico e andando incontro agli interessi di tutti.

Annunci