La raccolta differenziata a Palermo. Parliamone

Foto differenziataRiceviamo e volentieri pubblichiamo il contributo di Maria Rosaria Marasà – Funzionario del Comune di Palermo

Premesso che credo che la raccolta differenziata sia fondamentale per combattere l’inquinamento e consentire il riutilizzo intelligente dei materiali di scarto, a mio avviso dovrebbero essere contestualmente creati i presupposti per far sì che tale strumento non diventi un incubo per le famiglie.

Sulla base dell’organizzazione della raccolta a Palermo i rifiuti di tipo umido e organico non vengono prelevati ogni giorno, così i residenti sono costretti a tenerli negli appartamenti per più giorni, anche perché spesso nei palazzi non c’è uno spazio condominiale dove possano essere preventivamente raccolti.

Per chi ha una casa con terrazzo e/o balconi il problema potrebbe non essere così grave (ma pensate d’estate con il caldo i rifiuti organici a macerare sotto il sole cosa diventano!)… ma purtroppo una buona parte dei palermitani non ha questa possibilità (vuoi perché ha ricavato la cucina dalla veranda, vuoi perché non possiede spazi all’aperto) e in tali condizioni la situazione diventa insostenibile nei seguenti casi:

– presenza di bambini piccoli (che in media ogni giorno consumano 6/7 pannolini)

– presenza di anziani non autosufficiente (che utilizzano per i propri bisogni pannoloni)

Chi non ha avuto esperienze del genere non può capire cosa succede lasciando in casa tali rifiuti per più di 12 ore, magari con l’effetto serra della veranda… provate a pensare cosa succede ai resti della vostra splendida cena a base di gamberoni, spigole, cozze, ecc quando tornate a ora di pranzo dal lavoro…

Ma il palermitano ne sa una più del diavolo e se le inventa tutte….così io che abito in una zona limitrofa a quelle in cui si effettua la differenziata vedo quotidianamente arrivare a tutte le ore macchine, motorini e carretti vari (dei supermercati e negozianti) che pur di non tenersi i rifiuti in casa per due giorni li depositano nei cassonetti della mia zona, che in tal modo sono pieni sin dalle prime ore del mattino e attirano gatti e insetti vari.

Per non parlare della titolare di una casa famiglia per anziani (con circa 10 anziani in carico) che disperata, non potendo tenere tutti i pannoloni per più di un giorno in casa, la sera tardi organizzava con il marito un trasporto abusivo verso zone non servite dalla differenziata… che in tal modo diventano delle mini discariche a cielo aperto.

Io non credo che questo sia civile. Se vogliamo che la differenziata sia accettata e funzioni occorre prima di tutto mettere i cittadini nelle condizioni di poterla utilizzare

Aumentare i turni di raccolta per determinate tipologie di rifiuti… creare nei quartieri punti di raccolta aperti tutto il giorno…

Io fino a quando non cambieranno le condizioni sono ben lieta che nel mio quartiere non sia stata ancora avviata… mi duole dirlo… ma purtroppo è così…

Che questo Town Meeting dia qualche idea ai nostri amministratori, e allora ben venga differenziare…

Advertisements

Un pensiero su &Idquo;La raccolta differenziata a Palermo. Parliamone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...