Qualità della vita (e dei servizi al cittadino) nelle circoscrizioni

Continuiamo con il report degli incontri che stiamo conducendo con i rappresentanti delle Circoscrizioni per costruire il dibattito sul tema del prossimo town meeting palermitano che, appunto, riguarderà la qualità della vita e dei servizi al cittadino nelle circoscrizioni.

Si tratta di un tema complesso e delicato che in maniera molto più capillare e specifica permetterà ai palermitani di esporre i propri bisogni, e le proprie proposte di cambiamento. Per questo vi invitiamo a seguire queste pagine e a iscrivervi (cliccando in alto o qui su “Partecipa!”) in modo da contribuire affinchè la riflessione che stiamo conducendo sia ampia di argomenti e questioni trattate.

Immagine 1

Nei giorni scorsi abbiamo incontrato Marco Frasca Polara, Presidente dell’ VIII Circoscrizione e anche con lui, così come già fatto con Paola Miceli, presidente della Circoscrizione 1, abbiamo cercato di capire meglio quali sono i compiti e i ruoli delle circoscrizioni.

A inizio incontro il Presidente Marco Frasca Polara ricorda come stando alla normativa sugli enti locali i compiti delle circoscrizione siano essenzialmente tre: consultazione, partecipazione ed erogazione di servizi di base. Per quanto riguarda la prima e la seconda funzione, si tratta di un compito svolto prevalentemente dai consiglieri che hanno il compito di raccogliere le istanze e i bisogni del territorio e trasmetterli e comunicarli all’amministrazione comunale. Per quanto riguarda l’erogazione di servizi, il Presidente sostiene che in un’ottica di decentramento questi dovrebbero sicuramente aumentare e diversificarsi. Il cittadino dovrebbe essere in grado di fruire di tutti i servizi necessari a livello di circoscrizione. Del resto sembra essere questa la direzione espressa dall’amministrazione comunale secondo gli utlimi atti d’indirizzo emanati in materia di decentramento.

Secondo il Presidente, perché questo processo si realizzi realmente, è importante che l’amministrazione metta in campo una strategia chiara di attuazione e raggiungimento di questi propositi. Oltre ciò è importante che anche i cittadini si sensibilizzino a questo tema e si facciano promotori di questo processo. Deve venire in primo luogo dalla cittadinanza la spinta ad attuare realmente questo percorso. Il modello da realizzare potrebbe essere quello dei municipi, ovvero della città nella città, già adottato nel comune di Roma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...